Come monetizzare una app: strategie e strumenti utilizzabili

Come monetizzare una app

 

Come faccio a monetizzare la mia app? Questa è una delle domande che chi vuole buttarsi nel mercato delle app deve necessariamente porsi. Una domanda non proprio semplice, ma alla quale proveremo a dare delle risposte. 

In un mondo in cui abbiamo degli store digitali come AppStore e Google Play Store pieni zeppi di applicazioni per tutti i gusti, come fa uno sviluppatore a monetizzare l’app appena creata? Vediamo insieme qualche piccola soluzione su come monetizzare una app appena lanciata.

Creare una buona applicazione, semplice e facilmente comprensibile anche per l’utente medio, è uno dei modi che vi permetterà di fare apprezzare il vostro prodotto. Un utente dedica molto più tempo alle app che utilizza con maggiore facilità ed è invogliato ad acquistare con maggior serenità contenuti al suo interno. Il mondo dell’acquisto dei contenuti all’interno della app, chiamato “in app purchase”, parla da sé: nel 2016 il fenomeno quantificato è di 21 miliardi di dollari con previsioni che vanno intorno ai 35 miliardi per i prossimi anni. L’acquisto di contenuti in-app non è però l’unico modo. Ecco quindi una lista delle migliori strategie su come monetizzare una app.

Leggi tutto “Come monetizzare una app: strategie e strumenti utilizzabili”

Perché la fase di test è importante per creare una app di successo

Come creare una app di successo: la fase di testing è importante.

Creare una app di successo non è una cosa semplice, ovviamente. Ci sono molti fattori da tenere in considerazione e rientrano in quella lunga checklist da stilare ancor prima di mettere mano al codice.

Coding, analisi del mercato, studio dei concorrenti, fase di test e tante piccoli grandi cose fondamentali per la buona riuscita del vostro business.

Proprio su quest’ultimo il punto, il testing, abbiamo deciso oggi di focalizzarci per spiegare uno dei processi chiave per la creazione di un prodotto di qualità.

Leggi tutto “Perché la fase di test è importante per creare una app di successo”

User Experience: i principali errori da evitare

user experience design

La creazione di un’app non può non passare per una fase sicuramente fondamentale di analisi della User Experience. Questa fase è molto delicata, dato che può facilmente compromettere la concezione dell’intera app che hai fatto creare.

Un’applicazione mal progettata ti porta sicuramente ad ottenere delle basse prestazioni, per non parlare della poca popolarità o dei commenti negativi che potrai ricevere.

Ecco quindi una serie di errori di design da evitare in fase di progettazione della tua app.

Leggi tutto “User Experience: i principali errori da evitare”

Differenza tra web app, app ibride e app native

Differenza tra web app, app ibride e app native

In questi mesi dalle righe del nostro blog abbiamo cercato di immergervi nel mondo delle app con l’obiettivo di far comprendere al lettore le dinamiche che muovono queste piattaforme, e per aiutarlo a capire cosa dovrebbe spingere lui e la sua azienda a fare il fatidico passo verso gli store Android o iOS.

I motivi per dar vita a un’applicazione sono molteplici e li abbiamo già abbondantemente analizzati: passano dall’esigenza di competere con avversari all’avanguardia, fino alla possibilità di essere degli innovatori tecnologici all’interno della propria nicchia di mercato.

Una volta capito questo però bisogna fare il fatidico passo, analizzando quali sono le reali esigenze dell’azienda in questione per dar vita ad un prodotto che sia quanto più performante, e che rispecchi l’immagine che si è costruita la società in questione nel tempo.

Capire cosa creare non è semplice, soprattutto perché il mercato offre varie soluzioni: budget e planning alla mano bisogna scegliere tra una web app, una app nativa oppure un’app ibrida.
Vediamo di cosa si tratta.

Leggi tutto “Differenza tra web app, app ibride e app native”

Quanto costa sviluppare un’app?

Quanto costa sviluppare un’app?

App, quanto mi costi? Sviluppare un’app è come costruire una casa, bisogna sapere cosa si vuole ed essere disposti a pagare il giusto prezzo.

Ogni giorno il CEO di un’azienda si alza e decide che vuole sviluppare un’app, non sa ancora bene perché, non sa come lo vuole, ma sa che adesso non basta più essere su internet, devi arrivare anche nei telefoni dei tuoi clienti.

E proprio come succedeva qualche anno fa per i siti internet, spesso non ci si rende conto che le aspirazioni sono quelle di chi vuole una villa con piscina, ma i soldi in ballo non pagherebbero una baracca vicino a un cimitero infestato. Purtroppo chi non ha mai avuto a che fare con lo sviluppo del software difficilmente si rende conto delle decine di fattori che possono influenzare il prezzo di un’app e farne lievitare i costi.

Leggi tutto “Quanto costa sviluppare un’app?”

L’app economy continua a crescere

Il 2016 si è confermato ancora l'anno delle app

Il 2016 si è confermato ancora l’anno delle app. Nell’anno appena terminato la “mobile app economy” è rimasta sempre forte, a fronte di una grande attenzione da parte delle aziende e del loro interesse di cambiare come interagiamo con gli altri. Il picco massimo di download per le app è stato toccato a Marzo. Possiamo parlare di questa crescita con tre semplici keyword: uso, download e revenue.

Utilizzo è una parola fondamentale quando parliamo di app, un vero e proprio barometro nell’app economy, seguita da “download” (o nuove installazioni delle app) che però non permette di comprendere appieno il meccanismo. Per capire a fondo l’app economy è necessario capire soprattutto quanto tempo gli utenti spendono sulle app installate. Nel 2016 il numero di ore è da capogiro: 900 miliardi di ore, che tradotto significa 2 ore a testa per ogni utente Android. Tra le app che hanno contribuito ad aumentare del 25 per cento il tempo di utilizzo troviamo Google Chrome, Facebook e YouTube.

Leggi tutto “L’app economy continua a crescere”

La mobile transformation in Italia

Mobile - Think Out The Box
I dati dell’Osservatorio Mobile B2C del Politecnico di Milano

Ormai da un paio di anni Beeapp fa parte delle aziende di filiera che contribuiscono alla ricerca dell’Osservatorio Mobile B2c Strategy, promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano e anche quest’anno non potevamo mancare al convegno di presentazione dei risultati, dal titolo Mobile: think out of the box tenutosi lo scorso 9 febbraio a Milano presso l’aula Magna dell’Università Bicocca.

Dalla ricerca emergono dati molto interessanti sia sull’uso degli smartphone da parte degli utenti (Mobile Surfer), sia su come le aziende stanno affrontando questo processo di mobile transformation. Vediamone alcuni. Leggi tutto “La mobile transformation in Italia”

Perché la tua azienda ha bisogno di un’app

app aziendale

Molto probabilmente starete leggendo questo articolo dal palmo della mano con il vostro amato smartphone a farvi da libro. E già questo dovrebbe suggerirvi il perché la vostra azienda abbia bisogno di una applicazione.

Eppure i motivi sono molto più articolati e, allo stesso tempo, più semplici di quanto possa sembrare. Si spazia dalle diverse dinamiche del mercato che vi obbligano ad adeguarvi ai tempi e ai vostri competitor, alla pianificazione di strategie sul lungo periodo che vi consentiranno di tracciare l’identikit del vostro cliente tipo.

Creare un’app è molto di più del semplice gesto tecnico, bisogna analizzare bene il contesto in cui ci si immette e valutarne i rischi. Capire per chi lo si sta facendo e quali potranno essere gli eventuali ritorni, non necessariamente economici. Un lavoro complesso ma che potrà darvi parecchie soddisfazioni.

Facciamo un po’ di ordine: ecco perché la vostra azienda ha bisogno di una app.

Leggi tutto “Perché la tua azienda ha bisogno di un’app”

Cinque modi in cui il cliente può aiutarci a costruire app migliori

Qualunque agenzia sa bene che il cliente ha sempre ragione, anche quando non sa ciò che vuole. Tuttavia il modo migliore per rendere lo sviluppo di un’app un’esperienza piacevole e non l’inferno sulla Terra è far sì che cliente e azienda lavorino assieme, smussando i propri angoli e proponendo soluzioni che portino avanti il progetto, senza fare richieste assurde o richiedere budget che non hanno senso.

Ecco dunque cinque cose che il cliente può cercare di fare per aiutare un’azienda nella fase di dialogo e progettazione di un’app.

appbudget_1024 Leggi tutto “Cinque modi in cui il cliente può aiutarci a costruire app migliori”